Serena e Rebecca

L’uomo che cavalcava nel buio

Copertina FILM: L'uomo che cavalcava nel buio

Paese: Italia (Arezzo)
Lingua Originale: Italiano
Anno: 2009
Genere: Drammatico, Sportivo
Formato: Miniserie TV
Puntate: 2
Durata: 200 min (100 prima puntata + 100 seconda puntata)
Prima Visione: 10 maggio 2009
Rete Televisiva: Rai 1

Ideatore: Alessandro Jacchia
Regia: Salvatore Basile
Sceneggiature: Salvatore Basile, Francesco Balletta, Paolo Logli e Alessandro Pondi
Costumi: Valter Azzini
Fotografia: Claudio Sabatini
Montaggio: Claudio Cutry
Scenografia: Nino Formica

Casa di Produzione: Albatross Entertaiment e Rai Fiction


Cast

  • Rocco Airone – Terence Hill
  • Guglielmo – Mimmo Mignemi
  • Patrizia Montidoro – Francesca Cavallin
  • Marcello – Marcello Mazzarella
  • Saverio Massa (veterinario della scuderia Montidoro) – Luciano De Luca
  • Daniela Montidoro – Barbara Livi
  • Carlo Montidoro – Ivo Garrani
  • Fabrizio Bottelli – Marco Cocci
  • Dora – Manuela Gatti
  • Gamberale – Emilio De Marchi
  • Franco Baracchi – Alberto Gimignani
  • Serena Bottelli – Elena Aurora Alessandroni

Trailer


Il cavallo esprime l’amore attraverso la fiducia

Rocco Airone

Rocco e Serena a cavallo
Rocco e Serena a cavallo

Trama

PRIMA PARTE

Nel 1998, Francesco Bottelli, durante un concorso di salto ostacoli, morì cadendo dal suo cavallo Brando, il cavallo baio che lui stesso aveva dopato per poter vincere quel Gran Premio. Rocco, il suo istruttore, se ne era accorto troppo tardi e aveva cercato invano di fermarlo. Una colpa che porterà per sempre nella sua coscienza e che lo porta alla decisione di abbandonare il mondo dell’equitazione ed andarsene altrove.

Dopo 11 anni da quell’evento, la famiglia Montidoro ha deciso di vendere la scuderia e Rocco fa ritorno per firmare l’atto di cessione della sua quota. Proprio in quel momento stava per morire Brando.

In quei giorni arrivano in scuderia cavalli nuovi, tra cui Rebecca, una cavalla al quanto nevrile e in difesa dagli uomini. Tra i metodi scientifici del nuovo istruttore e incapacità di altri di comprendere i cavalli, Rebecca tenta la fuga eppure si ferma davanti a Serena, la figlia ormai sedicenne del defunto Fabrizio.

Serena e Rebecca
Rebecca si ferma davanti a Serena

Serena ha una vita davvero molto difficile tra le compagne di scuola che la bullizzano e la madre che gli proibisce di mettere piede in scuderia.

Patrizia, la madre di Serena, è fermamente convinta che sia di Rocco la colpa per la morte del marito e non vuole che Serena abbia contatti con lui.

Di nascosto e con i preziosi insegnamenti di Rocco, Serena impara a cavalcare Rebecca, ma davanti a tutti, delusa, tenta la fuga con il cavallo e …

Serena davanti al box di Rebecca
Rocco incapezza Rebecca

SECONDA PARTE

Mentre Serena si trova in ospedale, accadono una serie di colpi di scena ed esce fuori la verità che non è stato Rocco a dopare Brando quando gareggiò Fabrizio.

Intanto Rebecca che stava per essere macellata viene salvata dalla madre di Serena, da Rocco e dal veterinario della scuderia.

Dopo la vittoria al concorso per la Scuderia Montidoro con le tecniche di allenamento del nuovo istruttore, anche Serena venuta a sapere dell’innocenza di Rocco, può tornare a casa. Purtroppo tra i maestri di equitazione il confronto diventa molto acceso.

Serena inizia i suoi allenamenti in preparazione alle gare, ma solo con la guida di Rocco può capire il vero spirito di un binomio. Riesce così ad ottenere il Brevetto, ma purtroppo la difficoltà visiva non può più nasconderla.

Il passaggio di istruttori per Serena e Rebecca
Gli istruttori di Serena su Rebecca

Il dottore suggerisce per Serena un riposo, ostacolando gli allenamenti, ma Rocco riesce a mettere speranza nella realizzazione del sogno della giovane amazzone.

Serena riprende gli allenamenti, e nella notte prima del Gran Premio, una scoperta sconvolgente ribalta tutto ciò che la famiglia Montidoro credeva fino a quel momento.

Serena con Rebecca dopo la guarigione
Serena esce con Rebecca

Serena partecipa al Gran Premio di Arezzo 2009 con Rebecca e porta a casa la vittoria.

Cavaliere e istruttore in campo gara
Ispezione del campo gara di Serena e Rocco Airone
Serena gioisce per la vittoria
Serena gioisce per la vittoria

Le falcate devono essere regolari, per questo si contano. Il punto di battuta è importante, ma la tua testa non deve essere lì. Lo sguardo lo devi mandare lungo: oltre l’ostacolo!

Rocco Airone

I cavalli

Rebecca in capezza
Rebecca
Nome del cavalloScuderiaMantelloRazza
BrandoMontidoroSauro
RebeccaMontidoroSauro
SpiritfireMontidoroBaio
Twist AgainMontidoroBaio
King ArthurGamberaleBaioPurosangue Tedesco
SecchioneSauro
RomeoSauro
I cavalli nel film “L’uomo che cavalcava nel buio”

Il percorso di gara è come una mappa del tesoro. Solo chi sa decifrarla può sperare di arrivare al traguardo

Rocco Airone

Patrocini e Collaborazioni

  • Presidenza del Consiglio dei Ministri
  • Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali
  • Ministero per i Beni e le Attività Culturali (M.I.B.A.C.)
  • Ministero delle Politiche Agricoli, Alimentari e Forestali (M.I.P.A.A.F.T.)
  • Comune di Roma
  • Associazione Parlamentari Amici del Cavallo
  • Comitato Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.)
  • Federazione Italiana Sport Equestri (F.I.S.E.)

I cavalli sono come spugne, assorbono tutto: la rabbia, il rispetto, l’amore

Rocco Airone

Sono nato nel '95 in un paese della Basilicata. Ho iniziato a praticare equitazione dalle scuole elementari. Nel 2014 mi sono diplomato come perito elettrotecnico. Mi sono iscritto poi alla facoltà di Scienze e Tecnologie informatiche all'università. Mi occupo di sviluppo web da autodidatta fin da quando ho avuto il mio primo computer. Mi occupo oggi di blogging, sviluppo siti web e montaggio video. Ho pubblicato un manuale di equitazione intitolato Pronti In Sella e due manuali di sviluppo web base.

Lascia un commento